Seguici sui social più usati    facebook like facebook google plus google communities youtube twitter linkedin       
Vacanza relax a San Felice Circeo PDF Email Visite: 3407

Vacanza relax a San Felice Circeo1È semplice dire di essere andato in vacanza, la cosa più difficile è trovare il luogo che possa corrispondere a tutte le proprie esigenze e quelle dell’intera famiglia.

Noi vi suggeriamo San Felice Circeo, una meta turistica che, per fascino e caratteristiche, è da considerare per tutto l’anno.

Il mare limpido come pochi con un basso fondale che consente lunghe passeggiate in acqua, la spiaggia dorata, il monte Circeo, creano una miscela incantevole.

Il mare di San Felice Circeo è Bandiera Blu ormai dal 2009. Un prestigioso riconoscimento conferito ogni anno dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione ad esempio la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.

Vacanza relax a San Felice Circeo2La spiaggia è lunga ed ampia, attrezzata per accogliere i turisti nel migliore dei modi con più di 30 stabilimenti intervallati tra loro da isole di spiaggia libera.
Ci si può dedicare semplicemente al footing mattutino, oppure, grazie alle leggere brezze pomeridiane, al windsurf che coinvolge tantissimi appassionati con istruttori professionisti disponibili a ripartire lezioni per i più piccoli o per i principianti.

Ma si vuole fare altro? Lo abbiamo chiesto al sig. Gianni Pietrocarlo titolare dello stabilimento balneare Viva Beach che è uno dei punti di riferimento per confort e servizi con oltre 200 ombrelloni, posizionati in modo da avere la giusta privacy, 40 postazioni vip, una spiaggia pulita e curata, e un’area relax dove si possono gustare aperitivi, soft drink e specialità locali.

Cosa consiglierebbe ai suoi clienti?
“Se amano i fondali e le immersioni possono andare ad ammirare a 18 metri di profondità la statua bronzea del Cristo del Circeo, collocato in fondo al mare nell’aprile del 1992. Oppure, davanti alla Grotta delle Capre, la statua del Volto di Cristo realizzata dall’artista Ignazio Colagrossi e inabissata nel 2010”.

E se non amano le immersioni?
“Si può noleggiare una barca al porto turistico, che è grazioso e accogliente, e costeggiare il promontorio per apprezzare le varie insenature che offre il Circeo e superando la roccia su cui sorge Torre Fico si incontra la grotta del Presepe e del Calice. Poi a pochi metri si trova la grotta Azzurra dove è possibile entrare con la barca solo con mare calmo, si susseguono vicinissime la grotta delle Capre, dell’Impiso e del Fossellone, più distante si incontrano grotta Anna e grotta Lanzuisi, posta proprio sotto Torre Cervia. In fine, superata Punta Rossa si vede la costruzione della Batteria di Moresca. Quindi si incontra una insenatura circolare chiamata la Calozza, dopo la quale si entra in zona Precipizio, così chiamata per la parete che scende a picco sul mare. In questo angolo si possono visitare la grotta delle Anfore, dei Prigionieri, della Maga Circe e la spaccata di Torre Paola, posta sotto l’antica Torre Papale.”
E poi fino a sera tra shopping, momenti di relax, e delizie locali per intrattenersi nel classico stile vacanziero.

A cura di Stefania Russo