Seguici sui social più usati    facebook like facebook google plus google communities youtube twitter linkedin       
Danza del ventre con Maria Strova PDF Email Visite: 5732

Portoghesi danzatrice Calcata 028Maria Strova. Danzatrice, coreografa e regista.
Insegnante dello Ials e dell'Univ. Dams di Roma e direttrice art. dell'ASD Omphalos a Fiano.
Ha partecipato assieme al suo gruppo in diverse trasmissioni: Alle Falde del Kilimangiaro, Costanzo Show, Uno, Art News Rai3 Mattina.
Autrice dei libri: .Il linguaggio Segreto della Danza del Ventre e Salomè e la Danza dei Sette Veli, del documentario Cercando Sheherazade, e molti DVD Didattici utili per approfondire ed imparare la danza.

LE LEZIONI. La lezione di danza del ventre inizia collegando il respiro al movimento lento del corpo. In questa modo si impara a coordinare i movimenti, si sviluppa con calma la concentrazione e il rilassamento per poi lasciarsi andare nella danza vera e propria. Il principio fondamentale di questa danza è il movimento isolato delle singole parti del corpo. Durante la lezione si eseguono improvvisazioni, che rappresentano un momento di crescita personale, di rivelazione, una scoperta dell'interiorità nell'accettazione del proprio corpo.

"I corsi sono indicati alle donne dai 12 anni in su - dice l'insegnante Maria Strova - un'età nella quale si diventa più mature e consapevoli della propria femminilità. Nella scuola si tengono corsi di danza del ventre e danza del velo, ma anche corsi, seminari e spettacoli. Ci si può iscrivere anche durante l'anno senza problemi. Le lezioni di base sono molto indicate anche alle donne in gravidanza a partire del quarto mese".

L'ASSOCIAZIONE CULTURALE "OMPHALOS". L'associazione "Omphalos" è uno spazio per le arti sceniche che si trova a Fiano Romano, in via Venezia 35. Il nome "Omphalos" deriva dal greco e vuol dire "ombelico", proprio perché in questa zona del corpo gli antichi pensavano risiedessero tutte le energie creative della vita. Le pietre omphaliche sono il tema prevalente del giardino coperto di più di 1000 mq che ospita la scuola di danza. Anche la pietra per gli antichi rappresentava il "segreto" e la chiave dell'eternità. La scuola propone corsi di danza del ventre e danza del velo, un percorso Internazionale per danzatrici indirizzato al Palcoscenico che avrà inizio a Gennaio 2011. L'associazione culturale "Omphalos" è accreditata presso l'Uisp, l'Unione Italiana Sport per Tutti.

Cosa rappresenta la danza del ventre?
"La danza del ventre, al contrario di quanto la stragrande maggioranza delle gente crede, non è una danza erotica, ma è recupero, scoperta rispettosa del proprio corpo e della propria femminilità, in una società dominata da rigide regole maschili e maschiliste che lascia poco spazio al sentire femminile. Nel quotidiano c'è poco della simbologia femminile: il quotidiano è correre, produrre, non sentire il proprio corpo. Con questo modo di vivere abbiamo perso il rapporto con il centro del nostro corpo".

Perché una donna dovrebbe imparare la danza del ventre?
"Per riscoprire il piacere di danzare al ritmo della musica, per ritornare a conoscere il proprio corpo che si abbandona all'improvvisazione, Inoltre la danza del ventre può diventare la chiave che riesce ad aprire i lucchetti mentali che bloccano l'espressività e la personalità di una donna, ingabbiata nel ruolo di donna-oggetto che troppo spesso è spogliata ma che non mostra niente di sé come persona".
Perché lei rielabora continuamente questa danza?
"La danza del ventre non è esclusivamente tecnica o folclore, ma è un coltivare la propria femminilità attraverso la recitazione, la respirazione e la danza stessa; è un linguaggio teatrale che ingloba e comprende diversi linguaggi".

Imparare la danza del ventre con Maria Strova: aperte le iscrizioni all'associazione culturale "Omphalos". Le lezioni si svolgono il martedì corso basico e il giovedì corso intermedio - avanzato dalle ore 19:15 alle 20:30. Alla lezione base ci si può iscrivere in qualsiasi momento, durante l'anno lettivo.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito internet

http://www.danzadelladonna.it


E-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


tel
+39 338 7297382